Cosenza News 24 del 15 ottobre l’informazione della tua provincia

Ascolta il RG

notizie2     

 

Notizie

Dopo una lunghissima battaglia, finalmente l’Opi del presidente Fausto Sposato ed il direttivo, possono esultare per la conclusione del concorso del responsabile Sitros della AO di Cosenza.

Per quel ruolo secondo i distinguo di Sposato e degli infermieri, occorreva indicare un tecnico, non altri. “Ragione, quest’ultima, che stante le peculiarità del ruolo infermieristico assume significato non solo in termini formali ma sostanziali”, aveva avuto modo di affermare finanche la presidente dell’Ordine nazionale Mangiacavalli, a loro supporto.

È passato sotto un cavalcavia ma ha finito per danneggiarlo. È successo a Paola, dove un Tir ha urtato contro il ponte danneggiandone una trave metallica, nel tratto compreso tra Paola e Bivio Pantani, sulla linea ferroviaria che collega Paola a Cosenza.

Nel corso dell’appuntamento, che ha visto l’intervento di diverse amministrazioni comunali, è stato presentato il rapporto di Legambici L’A Bi Ci 2018 sull’economia della bicicletta, con i dati sul Prodotto Interno Bici. L’assessore Caruso ha portato la diretta testimonianza su quanto realizzato nel capoluogo bruzio in fatto di sostenibilità ambientale e buone pratiche, soffermandosi sul progetto della Ciclopolitana di Cosenza, ovvero un insieme complesso e coordinato di interventi che permetterà lo sviluppo di una mobilità sostenibile, alternativa e più intelligente, e renderà la città pienamente a misura d’uomo. I cittadini e i visitatori potranno depositare il proprio mezzo di trasporto o il mezzo extra urbano che li ha condotti in città e usufruire non solo dei mezzi pubblici urbani, ma anche dei servizi di bike sharing o car sharing.

Mendicino: al via i lavori sulla rete idrica. Guerra ad allacci abusivi e furti d’acqua. E’ da sempre uno dei più grandi problemi di Mendicino e l’amministrazione comunale in discontinuità rispetto al passato, si è messa a lavoro partendo anzitutto dalla necessità di realizzare uno studio di fattibilità e a seguire una progettazione che dalla captazione di nuove sorgenti, all’ammodernamento e alla distrettualizzazione della rete, fino al telecontrollo dei livelli dei serbatoi, ecc ecc, permettesse almeno di avere una conoscenza capillare dello stato dell’arte e una mappa degli interventi da mettere in campo per risolvere definitivamente questo grave problema

 In totale accoglimento delle richieste avanzate dal penalista Avv. Francesco Nicoletti, il Tribunale di Castrovillari ha assolto con la formula “perché il fatto non sussiste” M.E.A., noto imprenditore rossanese accusato di stalking ai danni del fratello per questioni di eredità. Secondo la tesi accusatoria, l’uomo avrebbe messo in atto condotte reiterate, mediante minacce, molestie, ingiurie e aggressioni, nei confronti del fratello, causandogli un perdurante e grave stato di ansia e paura, ingenerando un fondato timore per la propria incolumità e costringendolo ad alterare le abitudini di vita. Condotte, quelle contestate, messe in atto sia per odio personale sia per motivi legati ad una ingente eredità da dividere.

“È una decisione assurda ed ingiustificata. Mi auguro che dietro tale decisione non si celi l’obiettivo di cancellare una esperienza di accoglienza, estremamente positiva, il cui riconoscimento ed apprezzamento è largamente riconosciuto anche a livello internazionale. Chiedo al Ministro dell’Interno di rivedere questa decisione”.

E’ quanto afferma il presidente della Regione Mario Oliverio dopo aver appreso la notizia secondo la quale il Viminale ha disposto con una circolare il trasferimento dei migranti accolti nei centri del Comune calabrese di Riace e ha chiesto all’amministrazione comunale la rendicontazione di tutte le spese sostenute, sollecitando “ad inviare la relativa documentazione secondo le modalità previste dal manuale di rendicontazione Sprar”.

Ha aggredito l’ex compagna colpendola con a calci e pugni e lanciandole addosso anche delle suppellettili. Un uomo di 46 anni è stato arrestato dagli agenti della Squadra volante della Questura di Crotone con l’accusa di atti persecutori.

Il crotonese Francesco Gatto è il  Segretario Generale della Filctem Cgil calabrese.

L’esponente sindacale pitagorico è stato eletto nel corso dei lavori del I° Congresso della Filctem Cgil Territoriale Calabria, svoltosi nelle giornate del 10 e 11 ottobre 2018.

L’elezione di Gatto è avvenuta in concomitanza con la nascente Filctem Cgil Territoriale Calabria, dall’incorporazione delle strutture territoriali in una unica struttura regionale.

L’Assemblea Generale della neocostituita struttura ha poi eletto, con voto unanime Francesco Gatto a Segretario Generale della Filctem Cgil calabrese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *