Cosenza News 24 del 2 febbraio

RG

notizie2     

 

Notizie

Ai candidati alle Elezioni Politiche del 4 marzo della Provincia di Cosenza la Cisl scrive una lettera – In vista delle elezioni politiche del 4 marzo, la CISL intende fornire il proprio contributo per un dibattito politico che affronti con serietà i temi che riteniamo prioritari per il futuro. L’obiettivo comune di tutti, istituzioni, rappresentanze politiche e forze sociali, deve essere quello di operare responsabilmente in uno sforzo comune, senza contrapposizioni sterili. Occorre un patto per la Coesione, l’Occupazione e lo Sviluppo che parta da un Fisco più equo, da un sistema pensionistico socialmente sostenibile, da un piano di investimenti che rilanci infrastrutture, politiche industriali e sistema agro-alimentare, in un disegno coerente basato sulla concentrazione delle risorse, sul controllo dei progetti, sulla qualificazione della spesa.

Nel pomeriggio di mercoledì gli agenti della Squadra mobile di Cosenza hanno arrestato su ordine del gip del Tribunale bruzio F.V.S., di 22 anni, cittadino rumeno residente a Cosenza, ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, percosse, ingiuria, soppressione di stato civile e sottrazione di persona incapace, posti in essere tutti ai danni della compagna-bambina (quindicenne).
Sono gravi le accuse formulate dalla Procura: quella ricostruita dall’accusa è una lunga storia di angherie, violenze gratuite, insulti e umiliazioni, culminata nella soppressione dello stato civile della figlia neonata. La 15enne era stata costretta a uno stato di assoluta sofferenza fisica e psichica e di completa soggezione.
La Squadra mobile ha ricostruito i particolari della vicenda, accertando che l’uomo aveva più volte colpito a schiaffi, anche sul volto, la vittima, picchiandola alla testa e riempiendola di lividi, in altre occasioni colpendola con ginocchiate e colpi alla nuca, facendole uscire sangue dal naso e dalla bocca; l’aveva ripetutamente ingiuriata e le aveva sputato addosso; aveva soppresso lo stato della figlia neonata minore non registrandola all’anagrafe per poi sottrarla alla madre e alla nonna; la vittima aveva infine cercato rifugio in una casa famiglia per sottrarsi all’indole violenta del compagno il quale poi l’avrebbe costretta a tornare con sé sotto il ricatto della gestione della bambina neonata.
Dopo le formalità di rito l’uomo è stato trasferito nel carcere di Cosenza a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Sostenibilità ambientale e turismo: sono questi i due motori di sviluppo attorno al quale ruota l’idea di città, nella visione del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto.
Tra i progetti pensati e voluti dal primo cittadino bruzio c’è il “più grande e importante Parco del benessere d’Italia”, che secondo Occhiuto, “servirà ad attrarre turismo, a creare lavoro per i cittadini e a far diventare sostenibile Cosenza, perché contestualmente al parco sorgeranno nuovi snodi viari pronti a sostituire quello attuale di viale Giacomo Mancini sul quale questa opera si porrà”.

Conferenza stampa di presentazione di “L’alta via del gusto Trentino”. È questo il titolo dell’evento che porta (2-3-4 febbraio 2018), saperi, sapori e culture della provincia di Cosenza e di Trento, alla quale parteciperanno Klaus Algieri e Gianni Bort, rispettivamente presidenti delle Camere di Commercio di Cosenza e Trento.
L’evento ha l’obiettivo di presentare agli appassionati del cibo e vino Made in Italy e alla popolazione della provincia di Cosenza i prodotti delle montagne trentine, in particolare formaggi di alpeggio, miele di montagna, Speck del Trentino, Trentingrana, Mele DOP del consorzio Melinda. Le produzioni della provincia di Cosenza, saranno esposte in aree espositive riservate, collocate all’interno del Castello Ducale, nel corso della manifestazione.

Si è tolto la vita con il fucile d’assalto Beretta il caporalmaggiore che questa mattina si ucciso nel bagno della stazione metro “Barberini” di Roma.
Il soldato, in forza al I reggimento Bersaglieri di Cosenza, prestava servizio di vigilanza antiterrorismo nella Capitale e prima di suicidarsi si trovava alla stazione a controllare il flusso di utenti in entrata e in uscita dai tornelli della linea A della metro.
Dopo aver lasciato il collega si è avvicinato al bagno riservato al personale della metropolitana e dopo pochi secondi si è sentito il rumore di una detonazione

Un’autovettura Fiat Doblò di proprietà di un commerciante di Crotone è stata interamente distrutta da un incendio sulle cui cause sono in corso accertamenti. L’episodio è avvenuto la notte scorsa in via Interna San Leonardo. Il fuoco ha danneggiato parzialmente altre due autovetture, parcheggiate nelle immediate vicinanze del Doblò. Sul posto sono intervenuti i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del comando provinciale di Crotone. Le fiamme sono state domate dai Vigili del Fuoco di Crotone.

BOLLETTINO DELLA NEVE
Altopiano della Sila 30-60
Camigliatello Silano 30-60
Lorica 0-50
Gambarie 0-30
Monte Scuro 0-30

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *