Cosenza News 24 del 4 gennaio – Radio Giornale

Ascolta il Radio giornale

notizie1     

 

News

È morto questa notte, a Cosenza, all’età di 87 anni, l’arcivescovo Serafino Sprovieri, emerito di Benevento. Un lungo ministero episcopale, il suo, speso nella Chiesa calabrese, da ausiliare di Catanzaro, prima, e arcivescovo di Rossano-Cariati, poi, e nella Chiesa campana, da metropolita di Benevento. Lascia il ricordo di un pastore dalla esemplare testimonianza di vita cristiana, colto nelle scienze teologiche, fine ed elegante nei modi, sollecito nelle questioni sociali, sempre attento ai bisogni della gente più povera e indigente. Tant’è che Giovanni Paolo II, oggi Santo, lo definì come “guida illuminata e lungimirante”, nel 2002, in occasione del Congresso eucaristico della diocesi beneventana.

IL TEMPO A COSENZA giornata prevalentemente nuvolosa, temperatura minima di 11°C e massima di 14°C. Nel dettaglio: cielo molto nuvoloso o coperto al mattino e al pomeriggio, deboli piogge o rovesci alla sera. Durante la giornata di domani la temperatura massima verrà registrata alle ore 13 e sarà di 14°C, la minima di 11°C alle ore 7. I venti saranno moderati da Ovest per tutto il giorno con intensità di circa 24km/h. La visibilità più ridotta si avrà alle ore 23 e sarà di 150m. L’intensità solare più alta sarà alle ore 12 con un valore UV di 0.5, corrispondente a 223W/mq.

Ci sono anche alcuni bambini e due donne in stato di gravidanza tra le persone, una settantina circa, che il trenta dicembre scorso hanno occupato a Cosenza lo stabile dell’Hotel Centrale. L’albergo era di proprietà di Mimmo Barile. Si tratta di un edificio importante, nel cuore della città, ristrutturato con fondi pubblici e poi rimasto tristemente chiuso in seguito alle note vicende giudiziarie dell’ex consigliere regionale, condannato a quattro anni di reclusione per aver sottratto mezzo milione di euro dalla Fondazione Field, ente in house della regione Calabria di cui era presidente.

“Alcuni sondaggi, che pure vanno presi con prudenza, assegnano a Forza Italia in Calabria una percentuale molto alta, superiore nettamente a quella gia’ soddisfacente a livello nazionale. Il 4 marzo capiremo se questa tendenza si tradurra’ in voti reali e in seggi parlamentari. Ma un dato politico, al di la’ dei numeri e delle previsioni, appare incontrovertibile: il nostro partito ha avuto la capacita’, il coraggio e la coerenza di ribaltare i rapporti di forza che si erano stabiliti con la larga vittoria di Oliverio e del centrosinistra alle regionali del 2014“. Lo afferma in una nota il consigliere regionale Domenico Tallini, coordinatore provinciale di Forza Italia a Catanzaro. “Contro tutto e contro tutti, dal governo nazionale a quello regionale – aggiunge – Forza Italia e’ riuscita ad imprimere una svolta alla politica calabrese, svolgendo da un lato una coerente azione di opposizione, dall’altra proponendosi come forza di governo nelle grandi citta’.

Si chiama “Lavoro sicuro”, l’operazione effettuata all’alba di oggi dai Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro, che ha portato all’esecuzione di sei misure cautelari in carcere, nei confronti di altrettanti cittadini albanesi. Dalle indagini, dalle testimonianze dei dipendenti della ditta ortofrutticola e dagli stessi titolari, sono state documentate (anche grazie all’acquisizione di registrazioni di impianti di videosorveglianza) le molteplici azioni delittuose perpetrate dagli arrestati. In particolare, si è potuto appurare come gli indagati, forti della coesione derivante dal legame di parentela e dall’appartenenza alla medesima comunità albanese, ben radicata in Rocca Imperiale, nonché abusando della loro superiorità numerica all’interno della stessa azienda, hanno tentato, talvolta, riuscendovi ad imporre ai titolari della società diverse scelte imprenditoriali ed in particolare l’assunzione di manodopera a loro gradita da impiegare nell’attività ortofrutticola, ricorrendo spesso a minacce, percosse e vere e proprie estorsioni.

È stato davvero un bluff di poco conto quello tentato dalla ditta Oliverio & C. sulla riapertura dell’aeroporto Pitagora di Crotone. Un bluff tentato ai danni di una popolazione che va da Botricello a Rocca Imperiale, tale è la fascia potenziale di utenti del maltrattato aeroporto, che sta suscitando’ ilarità in tutta Italia e sdegno nella popolazione della provincia di Crotone ed oltre per il fatto che dall’aeroporto Pitagora non si vola e non si volerà, nonostante gli innumerevoli pinocchieschi annunci, giusta comunicazione della società che gestisce i voli, l’austriaca Flyservus”.

IL TEMPO A CROTONE. generali condizioni di cielo poco nuvoloso, min 9°C, max 16°C. In particolare avremo cielo sereno al mattino, cielo poco nuvoloso al pomeriggio e alla sera. Durante la giornata di domani si registrerà una temperatura massima di 16°C alle ore 13, mentre la minima alle ore 7 sarà di 9°C. I venti saranno al mattino moderati provenienti da Nord-Nord-Ovest con intensità tra 16km/h e 33km/h, deboli da Nord-Nord-Ovest al pomeriggio con intensità tra 8km/h e 25km/h, moderati da Ovest-Sud-Ovest alla sera con intensità tra 11km/h e 21km/h. L’intensità solare più alta sarà alle ore 12 con un valore UV di 2.5, corrispondente a 520W/mq.

BOLLETTINO DELLA NEVE
Altopiano della Sila 40-60
Camigliatello Silano 40-60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *