Cosenza Notizie 24 del 31 gennaio

RG

notizie2     

 

Notizie

Gli studenti del Liceo Statale “Lucrezia della Valle di Cosenza hanno partecipato al progetto Erasmus Plus Heal (Healthy Enviroment and Life), che si è svolto venerdì scorso presso l’Aula Magna dell’Istituto.
Era presente una delegazione di tecnici del dipartimento provinciale di Cosenza dell’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria), invitati in qualità di esperti nelle problematiche ambientali trattate.

È sorretto da un’antenna in acciaio alta 104 metri, del peso di 800 tonnellate. A Cosenza, venerdì 26 gennaio, con una festa di suoni e luci, si è tenuto il taglio del nastro del ponte di acciaio e cemento progettato dall’architetto e ingegnere di Valencia, Santiago Calatrava. Con la sua lunghezza di 103 metri collega due sponde del fiume Crati, avvicinando un’area periferica al centro della città. Dall’antenna, inclinata di 52 gradi, divergono gli stralli, in modo da conferire al ponte una forma particolare, associata dallo stesso progettista ad un’arpa gigante.

Tanta paura per una ragazza di 23 anni che è stata avvicinata ieri pomeriggio da un uomo mentre era nei pressi di via Duca degli Abruzzi, a pochi passi dal centralissimo corso Mazzini. Secondo il racconto della giovane alla squadra volante della Polizia che è intervenuta sul posto, sarebbe stata avvicinata da questa persona, non molto alta, giovane, che le ha intimato di consegnarle il contenuto della borsa. Non sarebbe chiaro se l’uomo fosse armato di coltello, perché la donna ha raccontato di essere stata presa da un braccio e di aver sentito come una sorta di graffio. Secondo gli accertamenti la vittima sarebbe stata anche costretta a recarsi al vicino istituto di credito per prelevare altro denaro. Poi l’uomo si sarebbe dileguato facendo perdere le proprie tracce.

Si è tenuto lo scorso sabato 27 gennaio, presso la Casa della Musica di Cosenza, il I Convegno Nazionale Montessori in Calabria sul tema Modernità della pedagogia di Maria Montessori e prospettive della differenziazione didattica nella scuola pubblica . L’e vento è stato promosso dall’Associazione Ma -­- Mò di Cosenza, fondata nel 2017 da un gruppo di dieci mamme per promuovere l’istituzione di sezioni e classi Montessori nella scuola statale. L’Assessore alla S cuola Matilde Spadafora Lanzino ha aperto i lavori , portando i saluti del Sindaco Mario Occhiuto e attestando il sostegno del Comune di Cosenza per le future iniziative dell’Associazione. Di grande valore culturale sono stati i contr ibuti dei relatori intervenuti. Nella prima parte del Convegno si è dato s pazio alla storia de l percorso di Maria Montessori e al suo contributo tra scienza, spiritualità e impegno sociale, con gli interventi di Elena Dompè, Vicepresidente dell’Opera Nazionale Montessori; Paola Trabalzini, Docente dell’Università LUMSA di Roma, “Cent ro Studi Augusto Scocchera” ONM; Giuseppe Trebisacce, Ordinario di Storia della Pedago gia, Università della Calabria; e Isenarda De Napoli, musicista e docente di Scuola Secondaria Roma, Corsi ONM

Gli studenti del Liceo scientifico Fermi di Cosenza sfrattati, a pochi giorni dall’inizio della scuola, dal plesso di Via Isnardi dichiarato inagibile e costretti a vagare tra l’ITIS Monaco e la Ragioneria Pezzullo. “Dopo mesi di attesa – ricorda il Collettivo Autonomo Studentesco – il Presidente della Provincia Franco Iacucci rompe il silenzio e presenta la soluzione al problema: spostare il triennio del Fermi all’ITG Quasimodo-Serra, trasferendo studenti e docenti di quest’ultimo al Pezzullo. Nel 2000, dopo anni di peregrinaggio, gli studenti del Quasimodo sono riusciti a conquistare l’istituto in via Morrone, dove ora risiedono. Il plesso è stato adibito con laboratori tra i primi in Italia e da tre anni accoglie anche l’ITC Serra. Questi studenti saranno quindi sgomberati arbitrariamente da una struttura all’avanguardia e idonea all’indirizzo scolastico specifico.

Si è riunita questa mattina nei locali dell’Antico Borgo a Crotone l’assemblea generale della categoria provinciale convocata per l’elezione del nuovo segretario.
Al termine dei lavori Stefania Taverniti è stata eletta nuova Segreteria Generale della Flai Cgil di Crotone.
La Taverniti subentra ad Alfonso Filice che lascia la categoria dopo 6 anni per motivi strettamente personali. Filice infattinei prossimi mesi lascierà la provincia di Crotone. L’elezione di Stefania taverniti é avvenuta ad unanimità. Presenti al riunione oltre al Segretario Generala della Cgil di Crotone Raffaele Falbo , Segretario Flai Cgil Calabria Bruno Costa e Sara Palazzoli della Segreteria Nazionale della Flai Cgil . Nella sua relazione programmatica la neo eletta ha ringraziato la Flai Nazionale, la Flai regionale, il Segretario Generale della Camera del Lavoro per la fiducia che hanno voluto accordarle. Ma, il suo lo ha rivolto a Filice. Il nostro rapporto – ha sostenuto Stefania Taverniti – non è partito da subito con il piede giusto, ma questo ci ha permesso di conoscere anche la parte meno piacevole del nostro carattere. Io non so perché poi abbia voluto indicare me come suo successore, sicuramente non sulla base di simpatie caratteriali, ma devo dire che, proprio per questo, mi sono sentita maggiormente lusingata della proposta.

BOLLETTINO DELLA NEVE
Altopiano della Sila 30-60
Camigliatello Silano 30-60
Lorica 0-50
Gambarie 0-30
Monte Scuro 0-30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *