CosenzaNews24 del mattino il Radio Giornale

Ascolta

notizie2     

 

Notizie

Valorizzazione dell’importante patrimonio culturale della Biblioteca civica di Cosenza attraverso una collaborazione con la Biblioteca Nazionale di Cosenza sul piano gestionale e funzionale, ferma restando l’autonomia istituzionale delle due Biblioteche: questo l’obiettivo dell’accordo siglato oggi a Cosenza, nella sede della Provincia che ha fortemente voluto e realizzato questo progetto. Lo hanno firmato il Presidente Franco Iacucci, per la Provincia di Cosenza; l’Assessore Rosaria Succurro, per il Comune di Cosenza; per il Mibact, il Dirigente del Servizio I della Direzione generale delle Biblioteche e Istituti culturali dott. Nicola Macrì e la dott.ssa Paola Passerelli, Direttore generale Biblioteche e Istituti culturali; il dott. Leopoldo Conforti per l’Accademia cosentina. “È una risposta seria e definitiva ai problemi della Biblioteca civica – ha avuto modo di dire il Presidente Iacucci – e per la Città di Cosenza e la stessa Civica oggi è veramente una giornata storica”.

L’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, mons. Francesco Nolè, nell’ambito del lavoro di chiarificazione, trasparenza, ascolto e discernimento, ha istituito un centro di ascolto e di discernimento per particolari problematiche che riguardano o riguarderanno i ministri ordinati e gli operatori pastorali che dimorano o svolgono il loro ministero nella Chiesa di Cosenza-Bisignano. Ne dà notizia l’arcidiocesi di Cosenza-Bisignano in una nota nella quale spiega che “il centro è composto da religiosi e religiose che ascolteranno e raccoglieranno le segnalazioni firmate o personalmente testimoniate e le consegneranno all’arcivescovo per gli opportuni provvedimenti, canonici o disciplinari. Il tutto avverrà in assoluta riservatezza e nel rispetto della privacy delle persone interessate”.

Erano stati rinviati a giudizio nel maggio del 2016 nell’ambito dell’inchiesta denominata Camice bianco, condotta dalla procura di Cosenza contro alcuni medici, infermieri, dirigenti e dipendenti dell’Asp accusati a vario titolo di truffa aggravata e continuata perpetrata ai danni della stessa azienda sanitaria per aver falsificato gli orari di entrata e di uscita dal lavoro attraverso una timbratura infedele del cartellino marcatempo. Adesso è arrivata la sentenza.

Un successo l’incontro formativo “Abuso e Pedofilia”, organizzato dal Centro Ascolto Stella del Mare. L’evento si è tenuto domenica 25 febbraio 2018 presso la sede dell’Associazione Italiana Mediatori Penali a Cosenza.
Una manifestazione resa possibile grazie ai contatti e al gioco di rete tra le diverse associazioni. Ed anche grazie ai diversi professionisti che lavorano in questo ambito. Nella seconda edizione della giornata di formazione, i relatori sono stati: la presidente del Centro Ascolto Stella del Mare, Stefania Mandaliti,e il dottor Michele Varcasia, Responsabile Comunicazione AMI.

Giovan Battista Perciaccante, presidente di Ance Cosenza, accoglie con favore e soddisfazione l’approvazione da parte del Cipe del progetto definitivo di un miliardo e 335 milioni di euro relativo al terzo Megalotto della 106 Jonica Sibari-Roseto Capo Spulico; nonché del programma di investimento di 90 milioni di euro per il centro storico di Cosenza. “Si tratta di opere estremamente importanti per tutti. Perché favoriscono la mobilità e la messa in sicurezza del territorio. E perché fanno registrare significativi interventi in opere pubbliche e di pubblico interesse.

Stava semplicemente facendo il suo lavoro di giornalista, riprendendo l’allestimento di una tensostruttura per ospitare i senzatetto in questi giorni di freddo, quando Giuseppe Laratta è stato aggredito senza alcun motivo da una persona che lo ha preso a schiaffi. Laratta, giornalista pubblicista e videoreporter dell’emittente televisiva LaC, è stato aggredito a Crotone nel primo pomeriggio. Aveva appena terminato di riprendere il lavorio dei volontari all’interno della tensostruttura nei pressi del settore B a Tufolo. Quando stava registrando le immagini del lavoro all’esterno per eliminare le pozzanghere d’acqua all’ingresso della tensostruttura è stato prima insultato ed aggredito verbalmente (“i giornalisti qui non ci devono stare”) e poi colpito violentemente al volto da un uomo che lo ha assalito alle spalle, tentando di strappargli via la telecamera. L’uomo è stato poi bloccato dai volontari della Croce Rossa presenti sul posto. Giuseppe Laratta -si è quindi recato in Questura per sporgere denuncia e poi ha montato il suo servizio andato in onda su LaC.

Buone notizie per l’aeroporto di Crotone arrivano dalla compagnia aerea Ryanair che ha annunciato che a partire dal prossimo giugnoattiverà «un servizio giornaliero da Milano-Bergamo per Crotone», e un collegamento tre volte a settimana da Pisa a Crotone da giugno alla fine di agosto.
«Queste nuove rotte – spiega la società – sono le prime di una serie di possibili collegamenti che potranno essere realizzati da Ryanair in collaborazione con il nuovo management di Sacal, che gestisce gli aeroporti di Lamezia, Crotone e Reggio Calabria».

BOLLETTINO DELLA NEVE
Monte Scuro 10-45
Altopiano della Sila 10-35
Camigliatello Silano 10-35
Lorica 0-50
Gambarie 0-35

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *