L’ATTORE CLAUDIO SANTAMARIA AL MUSEO DEL FUMETTO

logo-museo-del-fumettoL’ATTORE CLAUDIO SANTAMARIA AL MUSEO DEL FUMETTO
E’ rimasto colpito dal centro storico bruzio e in particolare dal Museo del Fumetto. Ma anche dall’accoglienza dei cosentini. L’attore Claudio Santamaria – che è già stato diverse volte a Cosenza e al Rendano – e’ stato una delle sorprese del Festival del Fumetto che dal 23 settembre sta animando la città di Telesio. Nella sala Quintieri del teatro Rendano Claudio Santamaria ha presentato il suo nuovo progetto cinematografico cinematografico “The Millionairs” che rappresenta il suo esordio da regista. Il cortometraggio, ispirato a una graphic novel, sarà interamente girato nel Parco del Pollino, tenendo a battesimo Lu.Ca., il protocollo di intesa tra Regione Basilicata e Regione Calabria che sancisce la collaborazione tra le due film commission regionali attraverso sinergie e intese volte ad accrescere l’attrattività dei rispettivi territori in ambito cinematografico. L’incontro rientra nel più ampio cartellone del Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio. Prima di ritirare il “Premio Pazienza” attribuito al film “Lo chiamavano Jeeg Robot” quale migliore opera cinematografica ispirata al fumetto per il 2016, Claudio Santamaria ha cercato di vistare il Museo del Fumetto tra un autografo e un selfie. “È molto bello questo Museo anche se ancora ho visto poco – ha detto attorniato dai fan -. Non è la prima volta che vengo qui. È una città che conosco poco ma già questo Festival è la testimonianza che è una città artisticamente viva. Come tutto il Sud a cui sono molto legato perché mia madre ha origini meridionali”. Mentre Santamaria si concede ai flash i corridoi del Museo sono affollati da appassionati e non. Una domenica all’insegna del fumetto e dei Supereroi tra i vicoli di corso Telesio che rivivono di magia e colori.

 

Ascolta il Radio Giornale di Cosenza e Provincia

notizie2     

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *