Notizie della Calabria del 20 giugno – MIGRANTI

Ascolta il radiogiornale della Calabria

notizie1     

 

 

ARRESTATO RICHIEDENTE ASILO A CROTONE. ISTIGAVA GLI INQUILINI DEL CENTRO SPRAR AD ARRUOLARSI ALL’ISIS
Un richiedente asilo iracheno di 29 anni è stato arrestato dalla Polizia per terrorismo. L’uomo, secondo le indagini, avrebbe fatto propaganda per l’Isis istigando alcuni inquilini del centro Sprar di Crotone a entrare a far parte del sedicente Stato islamico e a compiere atti violenti.
Le indagini, coordinate dalla Dda di Catanzaro diretta da Nicola Gratteri, sono state condotte dai poliziotti della Digos di Crotone. L’Iracheno, considerato dagli investigatori persona violenta, è accusato di associazione con finalità di terrorismo internazionale e istigazione a delinquere.
Dall’inchiesta è emerso che l’uomo – che aveva esultato in occasione dell’attentato di Manchester – svolgeva l’attività di proselitismo nei confronti dei migranti ospitati nel Centro Sprar di Crotone fornendo notizie, chiarimenti e materiali dello Stato Islamico.

MINNITI CONTESTATO DURANTE UN CONVEGNO ALL’UNIVERSITA’
“Decoro e legalità, via Minniti dalle città”: questo lo striscione che ha accolto il ministro dell’Interno Marco Minniti all’Università della Calabria dove ha partecipato alla giornata di studi sul tema “Intelligence: a dieci anni dalla riforma. Risultati, questione aperte, prospettive”. A protestare una sessantina di ragazzi dei centri sociali e immigrati, che contestano il decreto Minniti-Orlando sui migranti. Il ministro, al suo arrivo in aula magna, è stato contestato anche da un docente precario, fatto allontanare dalle forze dell’ordine. Momenti di tensione all’esterno, quando la polizia ha cercato di rimuovere lo striscione. Nel suo intervento sull’intelligence, Minniti ha detto che “siamo in una fase della storia del mondo in cui nessuno può dire mai. Compito nostro è lavorare molto sulla capacità di prevenzione a fronte di un terrorismo che abbiamo definito a prevedibilità zero. Questo tipo di terrorismo non si può prevedere ma si può contenere con il controllo del territorio”.

MIGRANTI
Sono di 23 nazionalità diverse i 1.045 profughi giunti nel porto di Reggio Calabria a bordo della nave “Vos Prudence” di Medici senza frontiere. Sono 867 uomini, 158 donne, 28 delle quali incinte, e 20 minori tutti accompagnati. Lo screening sanitario ha rivelato la presenza di traumatizzati, difficoltà respiratorie, e ferite causate dai pestaggi cui sono sottoposti diversi migranti durante la loro permanenza in Libia, come ha rivelato Gabriele Eminente, responsabile di “Medici senza frontiere Italia”. Pronto a terra, come sempre, il sistema di accoglienza predisposto dalla Prefettura ed il supporto di polizia, carabinieri, Guardia di finanza, Suem 118, Croce rossa, coordinamento ecclesiale sbarchi della Caritas diocesana, Ordine di Malta, Ordine dei Medici della Provincia di Reggio Calabria, e associazioni di volontariato. Per le operazioni di identificazione e foto segnalamento serviranno almeno due giorni di lavoro, considerato l’alto numero di sbarchi che sta interessando i porti italiani.

SEQUESTRI A VIBO VALENTIA
I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Vibo Valentia hanno eseguito un sequestro preventivo di denaro e beni immobili, per un valore di circa 300 mila euro, nella disponibilità di alcuni imprenditori agricoli che avrebbero percepito illecitamente agevolazioni di natura Comunitaria. Secondo quanto emerso dalle indagini, gli imprenditori, negli anni compresi tra il 2010 e il 2014, utilizzando false attestazioni e contratti di fitto di fondi rustici fittizi, hanno percepito indebitamente contributi nell’ambito delle agevolazioni erogate dalla Comunità Europea nel settore della Politica agricola comune. Dieci persone sono state quindi denunciate per falsità materiale commessa dal privato, falso ideologico e truffa aggravata ai danni del Fondo europeo agricolo di garanzia e del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale.

INCENDIO TRA CASTROLIBERO E RENDE
Un vasto incendio di bosco si é sviluppato in una vasta area tra i territori di Castrolibero e Rende, interessando anche una discarica di rifiuti. Le fiamme hanno sprigionato una densa nube di fumo nero, ben visibile da diverse zone e che preoccupa gli abitanti della zona a cause dei possibili rischi per la salute. Sul posto sono impegnate, nelle operazioni di spegnimento, due squadre dei vigili del fuoco di Cosenza e personale Dos. In arrivo anche, due Canadair. Le fiamme, al momento, non minacciano alcuna abitazione.

SPORT
Berardi “ha delle qualità enormi, ma deve trovare la convinzione e la consapevolezza dei propri mezzi”. Così il ct azzurro Gian Piero Ventura, ai microfoni di ‘Radio anch’io sport’, sull’attaccante del Sassuolo. Ventura ha sottolineato che il giocatore calabrese “ha fatto tre stage con la Nazionale, è migliorato nella serenità, ha grandissime potenzialità. Si è realizzato a Sassuolo, che è una società importante e di grandi prospettive, ma chiaramente non è quella che viene chiamata una grandissima piazza, o una squadra che lotta per la Champions. Berardi deve fare questa esperienza, non dal punto di vista tecnico, ma da quello caratteriale, della mentalità e della responsabilità. Una volta superato questo step, lui ha delle qualità enormi”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *