Notizie di Cosenza e Crotone del 10 aprile

Ascolta la radiogiornale di Cosenza e Crotone

notizie2     

GRANDI OPERE E DISSERVIZI
La politica Cosentina continua a marciare sul binario delle Grandi opere. “Cosenza è una delle città con la maggiore incidenza di sfratti per la popolazione residente, in cui la sanità versa in condizioni drammatiche e l’ospedale è uno spauracchio da evitare. Una città – scrivono in una nota congiunta Comitato Piazza Piccola, Comitato acqua pubblica, Cosenza in comune, Partito della Rifondazione Comunista, Prendocasa Cosenza, Radio Ciroma e USB – in cui la privatizzazione dei servizi fondamentali ha portato solo disagi mentre i trasporti pubblici sono un terno a lotto tra disservizi e ritardi. Nel cuore della città vecchia, dove è custodita la storia della città nella sua grandiosa bellezza artistica, i crolli si sommano all’abbandono sociale, all’assenza di lavoro e servizi.

MINACCIA E DANNEGGIAMENTO DA INCENDIO
In Castiglione Cosentino (CS), i militari della Stazione Carabinieri di San Pietro in Guarano, deferivano in stato di libertà un 40enne cosentino, per il reato di “Minaccia” e “Danneggiamento seguito da incendio”. I militari operanti, al termine delle indagini, accertavano che l’uomo, in Castiglione Cosentino (CS), la sera del 19 marzo 2017, a seguito di una lite scaturita per futili motivi, dapprima minacciava il vicino di casa, un 65enne di Mendicino (CS) e successivamente, utilizzando una bottiglietta contenente liquido infiammabile, dava fuoco ad alcuni alberi del giardino di proprietà di quest’ultimo.

GUIDA IN STATO D’EBBREZZA
In Rende (CS), i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende, durante i servizi di controllo del territorio, deferivano in stato di libertà una 22enne cosentino, per il reato di “Rifiuto di sottoporsi ad accertamento etilometrico”. I militari operanti, nella nottata del 7 aprile 2017, in Rende (CS), controllavano il giovane il quale, alla guida del proprio veicolo, risultato positivo al pre-test, rifiutava di sottoporsi ad accertamento etilometrico.

LA PASQUA SOLIDADLE DI AIL
La Pasqua solidale di AIL Cosenza-Fondazione Amelia Scorza non si ferma nelle piazze. A distanza di pochi giorni dalla vendita delle uova di cioccolata organizzata nei principali centri della Provincia, la Sezione bruzia dell’Associazione italiana contro le leucemie, ha in programma nuove e importanti iniziative, che contribuiranno a regalare un sorriso e una parentesi di svago a quanti, purtroppo, saranno costretti, per via della malattia, a trascorrere in ospedale le imminenti festività pasquali.

NOTIZIE DA CROTONE
I carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Crotone hanno arrestato Antonio Mancuso, classe ’68, con l’accusa di corruzione di minorenne.
L’episodio è avvenuto a Crotone: nel popolare quartiere noto come “Cooperative Pertusola” dove l’uomo, un pregiudicato cinquantenne, in pieno pomeriggio e nel bel mezzo di un cortile a ridosso di alcuni palazzi, secondo l’accusa ha cominciato a masturbarsi cercando di attirare l’attenzione di alcune ragazzine affacciate alla finestra di casa.
La mamma di una delle ragazzine, tra l’altro minore di 14 anni, ha immediatamente avvertito la Centrale Operativa del “112” del Comando provinciale di Crotone, che provvedeva ad inviare una gazzella sul posto.
Arrivati nel cortile, i militari hanno notato Mancuso, che alla vista dei carabinieri cercava di scappare attraversando una collinetta attigua, ma veniva subito dopo immobilizzato dal sopraggiungere dei militari.
Una volta bloccato ed ammanettato, l’uomo è stato condotto in caserma, dove i militari hanno accertato che tra i vari precedenti penali Mancuso aveva anche una condanna a vent’anni di galera per un efferato omicidio avvenuto tempo fa a Crotone.

Sono risultati proficui i controlli nell’ultima settimana predisposti dal questore di Crotone, Claudio Sanfilippo. Controllate 78 persone sottoposte a misura restrittiva e identificate altre 279, di cui 33 extracomunitari; controllati poi 427 veicoli; eseguite 8 perquisizioni, effettuati 4 controlli amministrativi presso esercizi commerciali ed elevata una sanzione amministrativa.
Nell’ambito dei servizi sul territorio, poi, sono state arrestate 4 persone, denunciate altre 4 all’autorità giudiziaria e segnalate altrettante all’autorità amministrativa in quanto assuntrici di stupefacenti. Controllate 16 persone sottoposte a misura restrittiva, identificate altre 366, di cui 24 extracomunitari; controllati 176 veicoli (anche con il sistema Mercurio), effettuati numerosi posti di controllo, elevate 32 sanzioni per violazioni al Codice della Strada; sono stati, poi, eseguiti 10 fermi e sequestri amministrativi e penali, accompagnate 9 persone in questura ed eseguite 28 perquisizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *