Notizie in tempo reale su Cosenza

1276751-sSANITA’
«In merito alla notizia diffusa agli organi di stampa dall’A.i.s.m. (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e ad integrazione di quanto già reso noto attraverso i medesimi organi, l’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza comunica che il direttore generale, Raffaele Mauro, procederà ad invitare la prossima settimana i rappresentanti della citata Associazione». È quanto si legge in una nota dell’Asp di Cosenza in merito alla paventata chiusura del Centro sclerosi multipla Serra Spiga.
«Durante l’incontro – si legge ancora nella nota – lo stesso dottore Mauro avrà cura di illustrare la parte dell’Atto Aziendale di recente stesura che riguarda specificatamente le Cure Primarie, l’Assistenza Specialistica ed i P.D.T.A. (Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali); percorso nell’ambito del quale sono compresi i pazienti affetti da Sclerosi Multipla e Sclerosi Laterale Amiatrofica».

IDENTITA’ BRUTIE FRA MITO E INNOVAZIONE
La Giunta Occhiuto ha deliberato di attivare tutte le procedure necessarie alla costituzione del partenariato di progetto ed all’elaborazione della proposta progettuale denominata “Identità brutie fra mito ed innovazione”, in accordo con quello che è il Piano di azione e coesione 2007/2013, relativo agli “Interventi per la valorizzazione delle aree di attrazione culturale”.
I Comuni interessati hanno individuato quale Comune capofila il Comune di Cosenza.
Come si ricorderà, il MIBACT (Ministero dei beni e delle Attività culturali e del Turismo) ha previsto un’apposita azione di intervento nell’ambito del Programma di attuazione del piano Azione Coesione (2007-2013) finalizzata a favorire l’innalzamento della qualità progettuale volta a migliorare le condizioni di offerta e fruizione del patrimonio culturale in raccordo con le fasi di attuazione della programmazione 2014-2020. Tale azione, si articola in distinte linee di intervento, tra le quali il “sostegno alla predisposizione di progetti definitivi e/o esecutivi di interventi di conservazione, fruizione e valorizzazione, anche a fini turistici, di poli di rilevanza strategica del patrimonio culturale del territorio delle Regioni meno sviluppate”.

CHARLIE HEBDO ARRIVA IN ITALIA
Arriveranno in Italia, il prossimo 7-8 ottobre all’interno della X edizione del Festival del fumetto “Le Strade del Paesaggio”, Coco, Walter Foolz e Marika Bret, rispettivamente disegnatori e redattrice del settimanale satirico Charlie Hebdo, al centro ancora una volta del dibattito pubblico internazionale, per la discussa vignetta pubblicata sul recente sisma nelle Marche.
Coco, Foolz e Marika Bret, terranno al Museo del Fumetto di Cosenza, un workshop su satira e fumetto, tema controverso e di attualità scottante, per analizzare i territori dentro i quali si muove oggi la battaglia tra censura e libertà di espressione.
La satira dissacrante di Charlie Hebdo torna a distanza di pochissimi mesi, nella città di Cosenza, dopo aver ospitato lo scorso aprile “L’amore è più forte dell’odio”, percorso espositivo realizzato da Cluster Società Cooperativa in collaborazione con la redazione francese, con in mostra le migliori cover del settimanale disegnate da Coco, Riss, Luz, Charb, Chaterine, Wolinsky, Tignous, Honore, Reiser, Gèbè, per rileggere attraverso lo sguardo irriverente e provocatorio dei suoi autori, fatti ed eventi della storia d’Europa degli ultimi anni.

COSENZA SOLIDALE PER I TERREMOTATI
Ieri notte una delegazione della Terra di Piero e una del gruppo Anni Ottanta sono partiti alla volta di Arquata del Tronto per portare una prima parte di aiuti raccolti dalla Cosenza solidale. “Siamo “fissati” con la trasparenza – si legge in un post dell’associazione cosentina che in questi giorni ha avviato una raccolta di generi di prima necessità da donare alle popolazioni colpite dal sisma – e dunque, vista l’enorme quantità di viveri che i cosentini ci hanno consegnato nella giornata di domenica, iniziamo a tenervi informati su dove andrà la roba che ci avete donato. Una “tracciabilità” che vi è dovuta”. E’ infatti possibile seguire gli spostamenti del gruppo seguendo la pagina facebook dell’associazione. In viaggio con due furgoni, uno della Terra di Piero ed uno del gruppo Anni80, pieni di materiale per l’igiene personale gli attivisti hanno raggiunto il campo di emergenza di Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno (uno dei tre comuni più colpiti dal sisma). Intanto in vista dell’autunno, la Terra di Piero si è già impegnata per portare tutto l’altro materiale che i cosentini ci hanno dato. Il costo del viaggio è di quasi 500 euro, costi di cui si è fatta carico l’associazione per portare in prima persone viveri e beni di prima necessità nei posti in cui c’è maggiore bisogno. Il cuore della Cosenza solidale a gente che ha perso tutto in 140 secondi di scossa.

TENTA DI UCCIDERE I GENITORI NEL SONNO
Un profondo shock si è abbattuto a Cosenza, sconvolta nella notte da una tragedia che ha il sapore del dolore e dell’impotenza. Un ragazzo di 28 anni, infatti, stava per tagliare la gola ai genitori mentre dormivano ma si è, miracolosamente, fermato non appena il padre si è svegliato.
Il giovane, laureato negli scorsi mesi e fino a poco tempo fa privo di segni di squilibrio, è stato ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale SS Annunziata di Cosenza dove risulta, tra l’altro, essere ai domiciliari per il tentato omicidio. Il padre dell’aggressore sembra essere stato ferito più gravemente della madre ma non sarebbe, fortunatamente, in pericolo di vita.
Da quanto emerge nella ricostruzione dell’ accaduto, il ragazzo, negli ultimi giorni, aveva manifestato un profondo stato di inquietudine a causa della percezione di allucinazioni uditive.
Voci terribili che ha riferito di aver udito anche la notte verso le tre, quando si è alzato dal letto per andare in cucina, nell’intento prendere i coltelli per uccidere i genitori, entrambi insegnanti.

FESTIVAL DEL CINEMA ECO-AMBIENTALE
È ufficialmente partita ieri la IV edizione del Festival internazionale di cinema eco-ambientale, ideata dal produttore italo-americano Raffaele Alberto della Aurelia film Production Company. Hanno “sfilato” sul “Red carpet” (o come qualcuno ha rettificato, “Green carpet”, per la suggestiva cornice montana) di San Pietro Magisano ospiti d’eccezione: dal magistrato Nicola Gratteri all’artista Gigi Miseferi. L’evento, che ha trasformato San Pietro Magisano, in un vero e proprio “Art Village”, è andato in diretta streaming estendendo un “abbraccio” corale a tutti gli emigrati calabresi all’estero.

 

Ascolta il Radio Giornale di Cosenza e provincia

notizie2     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *