Radiogiornale della Sila e Presila

Ascolta il Radiogiornale dedicato all’altopiano silano

Notizie

Cosa c’è dietro gli appalti per il taglio dei boschi? Perché la ‘ndrangheta è interessata a questo genere di affari? Chi “lavora” per conto delle organizzazioni criminali e favorisce gli incendi nel periodo estivo? Domande alle quali cercano di dare una risposta i magistrati della procura di Castrovillari e della Dda di Catanzaro.

Nella suggestiva cornice di Camigliatello, lungo la tratta ferroviaria del “Treno della Sila”, sono iniziate le operazioni di allestimento del set cinematografico che sarà utilizzato dal regista Gabriele Mainetti per la lavorazione del nuovo lungometraggio ad opera dell’autore del film “Lo chiamavano Jeeg Robot”.

Il film, dal titolo provvisorio “Freaks Out”, che vede tra gli interpreti l’attore Claudio Santamaria è realizzato, per la parte che riguarda la regione, con il sostegno della Calabria Film Commission e con la fattiva collaborazione di Ferrovie della Calabria.

Appuntamento ad Acri (Cosenza) dal 2 al 4 agosto con la prima edizione del festival Siluna Fest. Si tratta di un evento culturale interregionale. Infatto trae ispirazione dal Festival di Aliano (Matera) “La Luna e i Calanchi”, col quale è gemellato. Il progetto è stato concepito come punto di partenza. L’idea è che diventi negli anni una formula da arricchire di contesti con proposte, suggerimenti, eventi.

Cento chilometri a piedi in cinque giorni sui monti della Sila, tra storia e natura. Un cammino ricco di emozioni, alla scoperta di boschi, laghi, monumenti, tradizioni locali, arte, enogastronomia e antiche abbazie sulle tracce dell’abate calabrese Gioacchino da Fiore. Con il patrocinio della Provincia di Catanzaro, della Regione Calabria, e con la collaborazione dei Comuni di Carlopoli, Aprigliano, San Giovanni in Fiore e Taverna, dell’Asd Calabriando di Catanzaro, della struttura di Attività nazionale Montagna Uisp, e di vari enti e associazioni culturali e locali, il Comitato Uisp di Catanzaro ha organizzato la quarta edizione delle Camminate Gioachimite – Sulle tracce di Gioacchino da Fiore, cinque giornate sull’altopiano della Sila.

Un militare al soldo delle cosche della ‘ndrangheta oppure un servitore fedele dello Stato? Per il maresciallo dei Carabinieri forestali Carmine Greco, comandante della stazione “Cava di Melis” di Longobucco, piccolo comune nel cuore della Sila cosentina, i guai sono solo all’inizio e le consulenze ministeriali sono ormai un lontano ricordo. Oggi il carabiniere forestale è accusato di associazione mafiosa dalla Dda di Catanzaro che ha ottenuto dal gip Distrettuale Paolo Mariotti, la misura cautelare della custodia in carcere.

Il programma “Agenda Urbana” e la strategia delle Aree interne saranno al centro dei lavori del Comitato di Sorveglianza del Por 2014-2020 della Regione, in programma oggi all’Università della Calabria di Arcavacata di Rende. È quanto riporta il sito della Regione, nel quale è pubblicata l’intera documentazione che sarà al centro della seduta dell’organismo, chiamato a verificare l’avanzamento complessivo della spesa dei fondi comunitari – Fesr (Fondo di sviluppo regionale) e Fse (Fondo sociale europeo) – da parte della Regione Calabria. In particolare, con “Agenda Urbana” – si legge nella documentazione regionale, conestabile sul portale istituzionale “Calabria Europa” – “La Regione, all’interno del Por Calabria, ha definito una politica di sviluppo urbano integrato articolata in due Strategie differenti: Strategia per l’attuazione dell’Agenda Urbana per i principali Poli urbani della regione (Cosenza-Rende, Catanzaro e Reggio Calabria) e Strategia per l’attuazione dell’Agenda Urbana per le citta dimensioni inferiori (citta portuali e hub dei servizi regionali Crotone, Vibo Valentia, Corigliano-Rossano, Lamezia Terme e Gioia Tauro-Rosarno-San Ferdinando)”

Durante il mese di agosto si rinnova a Camigliatello l’appuntamento con la rassegna Incontri nel parco, organizzata dalla fondazione Napoli 99 all’interno di Old Calabria, un nobile parco letterario che prende il nome dall’opera dello scrittore del Grand Tour Norman Douglas. Giunta alla 17ª edizione, Incontri nel parco è un punto di riferimento dell’estate silana con incontri e dibattiti a 360° sul Mezzogiorno e proiezioni di film di notevole valore artistico. Tutto a ingresso libero, immersi nei 60 ettari di natura di Old Calabria. 

C’è un significativo filone popolare di storie tutte silane, sull’incantato Altopiano calabrese che gli illustri letterati dell’antichità sintetizzarono con un’azzeccata definizione: “Magna Sila”! Sì, perché rappresentava – a loro dire – una sorta di Edenin terra, grazie alle sue tante ed ancora inespresse, peculiari, risorse naturali.Tra questi filoni di storie tramandate,da generazioni in generazioni  di ‘pionieri silani’, ne figura uno,in particolare, che ci dà l’opportunità di collegare e (ri)aggiornare,nella diversità e complessità dei tempi e nelle mutate condizioni socio-economico-ambientali, il trascorso di civiltà rurali con l’attualità dei tempi che viviamo.

notizie4     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *