Sila Notizie del fine settimana 10 giugno

Radiogiornale a cura della redazione di Radio Altopiano Silano e ItaliaStampa

notizie4     

 

Notizie

Giovedì 7 giugno, a Catanzaro, alle ore 11 presso la Sala conferenze dell’Istituto tecnico agrario “Vittorio Emanuele II”, si è tenuto l’incontro “Il Parco nazionale della Sila come modello di biodiversità, sviluppo sostenibile, turismo e agricoltura”.

“Nel percorso di educazione e promozione al rispetto dell’ambiente, l’Amministrazione Comunale può e deve contare sulla collaborazione del mondo dell’associazionismo, della Scuola e di tanti piccoli e volenterosi alleati, amici della montagna. Coinvolgere e condividere, dal basso, iniziative ludico-didattiche capaci di sensibilizzare la comunità alla cura e alla tutela del patrimonio naturale e paesaggistico, scrigno di biodiversità ed autentica risorsa di questo territorio. Resta, questa, la strada che intendiamo continuare a preferire per rafforzare condizioni e prospettive dello sviluppo sostenibile e durevole. A partire dall’attenzione e dall’investimento sul Parco Nazionale della SILA, valore aggiunto di tutta la proposta culturale e ricettiva di COTRONEI come destinazione di turismi 365 giorni l’anno”.

È quanto dichiara l’assessore all’ambiente Vincenzo GIRIMONTE esprimendo soddisfazione, a nome del Sindaco Nicola BELCASTRO e della Giunta, per il successo registrato dall’iniziativa che ieri (lunedì 4), alla vigilia della GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE, ha visto protagoniste le classi IV e V della scuola primaria di COTRONEI, accompagnati alla scoperta del Parco nazionale della SILA.

 «Il Parco nazionale della Sila, con il suo preziosissimo patrimonio paesaggistico e di biodiversità, ha tutte le carte in regola per essere promosso al meglio nei circuiti internazionali del turismo naturalistico. Ma parlare di ambiente e natura in un istituto prestigioso come il vostro, a cui la Provincia di Catanzaro guarda con attenzione e interesse, nel cuore di un polmone verde come il Parco della Biodiversità Mediterranea, diventa importante occasione per aprire il confronto sul tema del rispetto del patrimonio naturalistico e la diffusione della cultura ambientalista». È quanto ha affermato il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, intervenendo questa mattina ad un incontro organizzato dal Sila Sharing Festival a sostegno della candidatura del Parco nazionale della Sila a Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’Unesco tenuto nella sala conferenze dell’Istituto tecnico Agrario “Vittorio Emanuele II”. 

ome annunciato l’assessore al Turismo ed alla Promozione del territorio di Longobucco, Serafino Greco, insieme al Sindaco, Dott. Giovanni Pirillo, presentano il calendario degli eventi del borgo silano. “Rispetto allo scorso anno, per la II° edizione abbiamo voluto destagionalizzare gli Eventi, così che non si concentrassero solo nel periodo estivo. Difatti la II° edizione di “R…estate nel Borgo” è già iniziata il 7 Aprile con la presentazione del Libro “I Confinati” scritto dal dott. E. Borromeo. Poi il 5 Maggio si è svolto il Contest del “Sila Music Festival” organizzato dalla Proloco, ed ancora il 26 ed il 27 Maggio “La X Giornata del Decennale delle Miniere”, organizzato da Inachis Calabria. Tali eventi hanno avuto un ottimo riscontro, registrando una forte presenza dei cittadini del posto, nonché di visitatori di paesi vicini che vi hanno soggiornato visitando il nostro meraviglioso Borgo, rimanendo entusiasti dell’ospitalità, dei luoghi e dell’enogastronomia locale. Il calendario di “R….estate nel Borgo” 2018  è molto variegato: dagli eventi culturali agli eventi musicali, agli eventi promozionali dei prodotti locali.

Acri con le proprie bellezze sarà un grande teatro diffuso ed il paesaggio accoglierà musicisti, poeti, scrittori, attori e chiunque voglia dare un proprio contributo, affinché il progetto culturale diventi essenza di quell’Opera d’arte a cielo aperto che è la Sila. Siluna Fest crescerà col tempo per diventare un tutt’uno con i Giganti della Sila del Parco Nazionale, nutrendosi della luce potente delle albe che dalle alture circostanti incontra le iridescenze delle acque del mar Ionio. La parola “emozione” sarà il centro di tutto. L’emozione di stare dentro un momento magico in cui c’è solo la ricerca della bellezza da far risuonare dentro come una voce ritrovata, una sorgente da custodire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *