Sila Notizie del fine settimana 21 ottobre

Ascolta il GR

notizie4     

 

Notizie

Una 49esima “Sagra del Fungo” letteralmente scoppiettante per Camigliatello Silano, in provincia di Cosenza. La rinomata località turistica calabrese non ha deluso le aspettative degli ultimi giorni.

In migliaia in queste ore hanno invaso le stradine del piccolo borgo di montagna plasmando metaforicamente un vero e proprio “fiume” di persone.

Il fungo porcino, anche per questa edizione, è stato il vero attore di una “pellicola” chiamata Camigliatello Silano.

La vetta di un monte costringe ad alzare lo sguardo. È come un indice puntato verso il cielo, è il rimando allo Zenit e quindi alla luce, all’inaccessibilità, alla trascendenza rispetto all’orizzonte in cui  siamo immersi quotidianamente. Il monte con la sua cima, che sembra perforare il cielo, ricalca la posizione eretta dell’uomo che si è alzato dalla brutalità della terra. È una sorta di simbolo della vittoria sulla forza di gravità ed in tutte le culture si ritrova, nel profilo verticale della montagna, un’immagine della tensione verso l’oltre e l’altro rispetto al limite terrestre, ed in tutte le religioni, un segno dell’Oltre e dell’Altro divino.

Il Mabos (Museo D’Arte del Bosco della Sila), nelle sessione destinata alla didattica, ospiterà un progetto che coinvolgerà centodieci allievi dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Tropea e del Liceo Classico-Artistico di Lamezia Terme il tutto facente parte del programma operativo FESR Calabria 2014-2020 asse 12 obiettivo specifico 10.1 azione 10.1.1 FSE “Fare Scuola Fuori Dalle Aule”.

Il progetto intende ripercorrere, in chiave esperienziale,  una famosa collaborazione incentrata sul tema degli emigranti,  quella avvenuta tra il poeta calabrese Franco Costabile e l’artista fotografo Mario Giacomelli, una collaborazione, che vide nascere l’opera di poesie e fotografie “Il canto dei nuovi emigranti”.

E’ iniziata questa mattina da Lorica, con un incontro presso la sede del Parco Nazionale della Sila, la visita sul campo dell’esperto dell’Iucn, l’Unione mondiale per la conservazione della natura, Pierre Gallad, per la candidatura del Parco a Patrimonio dell’Umanita’ Unesco. Un’altra tappa decisiva nel percorso verso l’ambizioso riconoscimento mondiale”. Lo riferisce un comunicato dell’ufficio stampa della Giunta regionale.

—————————–

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *